23 febbraio 2024

Marketing

Come creare un marchio con l'aiuto della piramide del marchio

Scopri come creare un marchio di successo attraverso la piramide del marchio. Crea un'identità unica e conquista il mercato. Scopri come fare.

come creare un marchio con la piramide del marchio

Hai mai pensato a come creare un marchio? Sai cos’è la piramide del marchio?

Per costruire una piramide del marchio, inizia con gli attributi base del tuo prodotto e procedi gradualmente fino a stabilire un'identità aziendale per il tuo marchio.

In questo articolo potrai scoprire di più su come utilizzare questa strategia per una gestione del marchio di successo.

Che cos'è la piramide del marchio?

La piramide del marchio è uno strumento di marketing che puoi utilizzare per rispondere a domande fondamentali su ciò che la tua azienda ha da offrire e come può realizzarlo in modo efficace per i clienti.

Partendo dagli attributi di base di un determinato prodotto, i marchi possono risalire la piramide del marchio per definire in modo più esplicito i valori fondamentali e le priorità dei messaggi da fare arrivare.

Di seguito ti lasciamo il proseguimento che puoi seguire per disegnare la tua piramide del marchio:

  • inizia descrivendo le caratteristiche di base di un prodotto
  • descrivi la funzione che queste caratteristiche forniscono ai clienti
  • decidi cosa speri che i tuoi prodotti e l'immagine del marchio trasmettano a livello emotivo ai tuoi clienti
  • definisci la personalità del tuo marchio e determina l'essenza della tua identità

Creando un marchio riuscirai a distinguere il tuo prodotto da quello della concorrenza.

Ma cosa si intende per marchio? Non solo un logo o una confezione che ci piacciono. Tutto nasce da una singola idea che, per avere successo, deve essere differente rispetto a quella della concorrenza.

L’analisi parte dal cliente e dai suoi desideri o bisogni, ma può anche andare a colmare una lacuna del mercato.

Prendiamo l’esempio di Dyson.

In questo caso, un nuovo prodotto (l’aspirapolvere senza sacchetto) ha migliorato una tecnologia esistente attraverso un design nuovo e innovativo.

Potrebbe anche verificarsi un altro caso, ovvero che l’idea sia qualcosa a cui nessuno aveva mai pensato o creduto di desiderare (come il caso dell’iPad).

Quali sono quindi gli elementi chiave che traiamo da questi due esempi?

Possiamo affermare che uno degli elementi chiave per creare un marchio di successo sia la creazione di una community che si senta felice di identificarsi in quel gruppo.

Lo chiameremo “senso di appartenenza”, ovvero la condivisione dei propri valori all’interno di un gruppo. Questa è una parte fondamentale della fedeltà del cliente.

Chi ha elaborato la piramide del marchio?

La piramide del marchio è stata creata dalla società di consulenza Millward Brown nella metà degli anni ‘90. Questa serviva a illustrare le cinque fasi principali nel processo di fidelizzazione dei clienti.

Joe Fontana Blog

Figura 1. La piramide del marchio. Fonte: Il grande libro del business - Gribaudo. P. 263

Puoi notare dall’immagine precedente un aumento dei ricavi man mano che i clienti passano dalla consapevolezza del prodotto alla totale dedizione ad esso.

Quali sono, quindi, i vantaggi per utilizzare una piramide del marchio?

Vantaggi dell'utilizzo della piramide del marchio

La piramide del marchio aiuta le aziende ad allinearsi sia a livello interno che esterno. Ecco i vantaggi che mostrano come questa può aiutarti a implementare una strategia forte:

  • maggiore chiarezza. Acquisisci maggiore chiarezza su come mettere a fuoco le idee non chiare. Grazie a questo potrai connetterti meglio sia internamente (come azienda) che esternamente (con i clienti).
  • maggiore coinvolgimento del cliente. Utilizzando la piramide del marchio per dimostrare ciò che la tua azienda ha da offrire, puoi creare in modo più efficace il tuo content marketing per raggiungere il pubblico target che desideri. Campagne di marketing ben definite portano sia ad una maggiore consapevolezza del marchio tra i nuovi potenziali clienti sia a una maggiore fedeltà al marchio da parte della tua attuale base di consumatori
  • maggiore coesione organizzativa. Quanto meglio definisci i valori del marchio della tua azienda, maggiore sarà la coesione interna che potrai aspettarti. Riunendo tutte le principali parti interessate, rendi il processo decisionale più efficiente, le priorità più chiare e la strategia più facile da realizzare. Inoltre, lavorare insieme come squadra aumenterà anche la fiducia tra i membri dello staff

Ora sappiamo sia cos'è che quali vantaggi ha la piramide del marchio. Ma ti starai chiedendo, come faccio a costruirla?

I 5 elementi per costruire una piramide del marchio

Costruire una piramide del marchio può aiutarti a sviluppare una strategia di marketing intelligente ed efficace.

Usa questi cinque elementi per definire meglio la tua azienda, la sua identità e cosa puoi offrire ai clienti. I livelli dovrebbero essere:

  • caratteristiche e attributi. Al livello più basso della piramide del marchio, elenca tutte le caratteristiche di base del tuo prodotto senza dettagli aggiuntivi. Per esempio gli ingredienti che lo compongono, i materiali di imballaggio (plastica, alluminio e così via) in cui prevedi di vendere il prodotto, e così via
  • vantaggi funzionali. Una volta individuate le caratteristiche di base del prodotto, spostati al secondo livello più basso della piramide del marchio per spiegare cosa distingue il tuo prodotto specifico da quelli simili sul mercato. Fornisci una proposta di valore unica per differenziarti dalla concorrenza
  • benefici emotivi. Nel livello intermedio della piramide, definisci quali emozioni specifiche speri che i tuoi prodotti e servizi suscitino nei consumatori. Le aziende vogliono far provare emozioni positive ai propri clienti. Utilizza le emozioni per incoraggiare i clienti ad associare il tuo marchio ad esse
  • persona del marchio. Una volta che sai come vuoi che i clienti reagiscano emotivamente alla tua pubblicità, è il momento di creare una personalità del marchio specifica sul secondo livello più alto della piramide del marchio. Ottieni una maggiore fedeltà dei clienti dando voce al tuo marchio con caratteristiche umane. Ad esempio, alcuni brand potrebbero assumere una personalità rilassata e divertente, mentre altri potrebbero volersi affermare con una voce più autorevole
  • identità del marchio. Dopo aver gettato le basi, puoi finalmente costruire l'apice dell'intera struttura definendo il nucleo dell'essenza del tuo marchio. Definisci chi sei come azienda e cosa offri ai clienti, sia a livello funzionale che emotivo, in una singola frase o slogan. Quanto più sinteticamente puoi affermare l'identità del tuo marchio, tanto più definizione avrà nella mente dei consumatori

Fino ad ora abbiamo parlato di marchio, eppure spesso sentiamo parlare di brand. Quali sono le differenze tra le due definizioni?

Cosa differenzia il brand dal marchio?

Un marchio protegge una forma di proprietà intellettuale, mentre un brand è l'impressione generale della vostra azienda.

Molte persone utilizzano un marchio per definire una parte della loro attività, come il nome dell'azienda, lo slogan o il logo.

Quindi, come fa un'azienda a dare valore e a far riconoscere il suo nome rispetto ad un equivalente generico?

Attraverso la brand equity. La brand equity ha tre componenti fondamentali:

  • la percezione dei consumatori
  • gli effetti negativi o positivi
  • il valore che ne deriva

Cosa identifica la brand equity?

Come possiamo descrivere la personalità di un marchio? Si può tradurre come il risultato dell’integrazione dei diversi elementi che compongono visione e valori di un’azienda.

Le aziende mostrano questa personalità per fornire un’argomentazione esclusiva di vendita, meglio chiamata con l’acronimo di USP (unique selling proposition). Attraverso questo, distinguono il prodotto o servizio dalla concorrenza, facendo in modo che i valori e la visione trasformino l’idea del marchio in una realtà commerciale.

Quindi, cosa riflette la visione aziendale? Si può affermare che rifletta cosa vogliono ottenere i fondatori con questa idea di marchio.

Possiamo prendere come esempio Ikea.

Qual è la visione di Ikea? “Creare una vita quotidiana migliore per tante persone”.

Su cosa si basa l’idea aziendale che sostiene questa visione? L’idea è quella di offrire mobili di buona qualità a prezzi accessibili.

Come ha fatto Ikea a diventare il più grande rivenditore di mobili al mondo?

Facendo in modo che tutti gli aspetti del business supportassero l’idea. Vedi l’organizzazione unica dell’ambiente commerciale (al suo interno include spazi di ristorazione per le famiglie e giochi per bambini) e la pubblicità.

Arrivati a questo punto è necessario chiederci: che tipo di marchio?

Qui riprendiamo il concetto espresso prima, ovvero i valori. I valori sono uno degli elementi chiave del marchio e riassumono ciò che questo rappresenta.

Non è sufficiente dichiararli, è necessario che essi si riflettano nelle operazioni che compie l’azienda.

“Terzo posto”: Starbucks

Cosa si intende con il termine “terzo posto”? È un luogo tra lavoro e casa, dove poter conversare e avere un senso di comunità.

Questa è l’idea che sta alla base del marchio ed è stata tradotta nell’allestimento dei diversi Starbucks con comodi divani, poltrone e giornali a disposizione di tutti.

Risulta importante sottolineare come questa intuizione arrivava in risposta al crescente bisogno della gente di un ritrovo accogliente già negli anni ‘90. Proprio in quegli anni Starbucks si è proposto come un luogo di sosta rilassante tra lavoro e casa (chiamato terzo posto) ma anche un posto dove bere un buon caffè.

Riflessioni finali

In questo articolo abbiamo esaminato attentamente l'importanza della piramide del marchio nel processo di creazione e gestione di un marchio di successo. Attraverso la comprensione dei suoi livelli, dalle caratteristiche di base alla definizione dell'identità del marchio, abbiamo appreso come questa metodologia possa guidare le aziende nella definizione chiara dei valori fondamentali e nella comunicazione efficace con i propri clienti.

Tuttavia, conoscere la teoria è solo l'inizio. È fondamentale mettere in pratica quanto appreso e adottare una strategia mirata per sviluppare e consolidare il proprio marchio sul mercato. Solo agendo con determinazione e coerenza sarà possibile distinguersi dalla concorrenza e conquistare la fiducia e la fedeltà dei consumatori.

Se sei pronto a dare il via alla tua strategia o desideri ulteriori consigli su come implementare la piramide del marchio nella tua azienda, non esitare a contattarci.

Siamo qui per aiutarti a realizzare il pieno potenziale del tuo marchio e a guidarti verso il successo nel mercato competitivo di oggi.

Contattaci ora per dare vita al tuo marchio di successo.

foto Come creare un marchio con l'aiuto della piramide del marchio

Anna

SEO Specialist

Contattami

Articoli correlati

Marketing
foto Ottimizzare i processi di vendita per il B2B

Ottimizzare i processi di vendita per il B2B

Trasforma le vendite B2B: ottimizza i processi per un successo esplosivo. Sblocca il tuo potenziale oggi.

Scopri tutto
Marketing
foto Digital marketing: quando e cosa si può fare?

Digital marketing: quando e cosa si può fare?

Una guida completa al digital marketing per le aziende. Scopri quando e come utilizzare le strategie di marketing digitale per ottenere risultati efficaci.

Scopri tutto
Marketing
foto L'account-based marketing è la cosa giusta per te?

L'account-based marketing è la cosa giusta per te?

Scopri come l'account-based marketing può migliorare la tua strategia di vendita e marketing, massimizzando il ROI e creando relazioni durature.

Scopri tutto
Marketing
foto Cornerstone Content: post per far conoscere la tua azienda

Cornerstone Content: post per far conoscere la tua azienda

Vuoi sapere di più sul Cornerstone Content e come può aiutarti? Scopri la chiave per dominare la SEO e spingere il tuo sito verso l'alto.

Scopri tutto
Marketing
foto Petco: analisi della strategia di marketing

Petco: analisi della strategia di marketing

Scopri l'analisi della strategia di marketing dell'azienda Petco. Come hanno promosso una crescita sostenuta e redditizia con un ecosistema leader del settore.

Scopri tutto
Marketing
foto Marketing strategico tra fasi e differenza con marketing operativo

Marketing strategico tra fasi e differenza con marketing operativo

Usa il marketing strategico per massimizzare il successo del tuo business. Scopri i segreti per incrementare le vendite e dominare il tuo mercato.

Scopri tutto
Marketing
foto Fase del post-acquisto in un e-commerce: come valorizzare la Customer Experience

Fase del post-acquisto in un e-commerce: come valorizzare la Customer Experience

Scopri come ottimizzare la Customer Experience nella fase post-acquisto di un e-commerce. Consigli e strategie per valorizzare ogni interazione dopo l'acquisto.

Scopri tutto
Marketing
foto Come impostare le strategie di marketing B2B

Come impostare le strategie di marketing B2B

Impara a sviluppare efficaci strategie di marketing B2B per il successo aziendale. Consigli e approcci efficaci per il tuo business.

Scopri tutto
Marketing
foto Cos'è il Growth Marketing? Quali sono le differenze con il Growth Hacking?

Cos'è il Growth Marketing? Quali sono le differenze con il Growth Hacking?

Il Growth Marketing spiegato: differenze e similitudini con il Growth Hacking. Strategie vincenti per la crescita del tuo business digitale.

Scopri tutto
Marketing
foto CEO e CMO: la partnership per una crescita esplosiva

CEO e CMO: la partnership per una crescita esplosiva

La partnership tra CEO e CMO può aiutarti a creare una strategia di successo? Scoprilo ora e fai decollare la tua azienda.

Scopri tutto
Marketing
foto Marketing B2B: 6 passaggi fondamentali per la tua strategia

Marketing B2B: 6 passaggi fondamentali per la tua strategia

Ecco i 6 passaggi chiave per ottimizzare la tua strategia di marketing B2B. Scopri come massimizzare il tuo successo nel settore.

Scopri tutto
Marketing
foto I 3 (+1) consigli di marketing non richiesti

I 3 (+1) consigli di marketing non richiesti

Ecco tre consigli di marketing non richiesti, più uno bonus, per migliorare la tua strategia di marketing. Scopri come aumentare la tua visibilità online.

Scopri tutto
Marketing
foto Come trasformare una PMI con il Voucher Innovation Manager

Come trasformare una PMI con il Voucher Innovation Manager

Il Voucher Innovation Manager è un contributo a fondo perduto che sostiene la trasformazione tecnologica e digitale delle PMI.

Scopri tutto
Marketing
foto Business plan: guida completa per un piano aziendale vincente

Business plan: guida completa per un piano aziendale vincente

Guida completa al business plan: dalla ricerca di mercato alla pianificazione finanziaria. Prepara la tua impresa al successo con passi chiari e consigli utili.

Scopri tutto
Marketing
foto La rivoluzione del Customer Journey: l'impatto dell'IA

La rivoluzione del Customer Journey: l'impatto dell'IA

Scopri come l'IA sta rivoluzionando il Customer Journey: personalizzazione, automazione e esperienze coinvolgenti al centro dell'evoluzione digitale.

Scopri tutto
Marketing
foto Cosa significa B2C? Definizione, esempi e differenze con il B2B

Cosa significa B2C? Definizione, esempi e differenze con il B2B

Scopri cosa significa B2C, quali sono le differenze con il B2B, caratteristiche, vantaggi e strategie di questi due modelli di business, con esempi pratici.

Scopri tutto
Marketing
foto Networking map di business: crea alleanze strategiche con reti e relazioni

Networking map di business: crea alleanze strategiche con reti e relazioni

Sblocca opportunità con la nostra networking map di business. Naviga verso il successo, connettiti strategicamente e prospera. Esplora ora.

Scopri tutto
Marketing
foto Cos'è una startup e come trasformarla in un'azienda di successo

Cos'è una startup e come trasformarla in un'azienda di successo

Scopri cos'è una startup e come trasformarla in un'azienda di successo: strategie, consigli e passaggi fondamentali per il tuo percorso imprenditoriale.

Scopri tutto
Marketing
foto La grande stupidità nascosta dietro il segreto del successo

La grande stupidità nascosta dietro il segreto del successo

Cosa si nasconde dietro il segreto del successo? Scopri perché non devi credere nei guru che ti dicono "ho la soluzione adatta a te". Curioso? Leggi l'articolo.

Scopri tutto
Marketing
foto Posizionamento marketing: impara ad essere il leader di mercato

Posizionamento marketing: impara ad essere il leader di mercato

Il posizionamento marketing è l’insieme di elementi che consentono alla tua azienda di distinguersi sul mercato e differenziarsi dai concorrenti.

Scopri tutto
Marketing
foto Nuova strategia di marketing Apple: iPhone 15 vs iPhone vecchi

Nuova strategia di marketing Apple: iPhone 15 vs iPhone vecchi

Esplora la nuova strategia di marketing Apple che confronta l'iPhone 15 con i modelli precedenti. Analisi approfondita sulle tattiche di branding e innovazione di Apple.

Scopri tutto
Marketing
foto Case Study Alibaba e Taobao

Case Study Alibaba e Taobao

Esplora il case study Alibaba e Taobao nel panorama del commercio online. Scopri le strategie vincenti che li hanno resi leader globali.

Scopri tutto
Marketing
foto The Unfair Advantage: come trovare il tuo vantaggio sleale per distinguerti

The Unfair Advantage: come trovare il tuo vantaggio sleale per distinguerti

Sviluppa il tuo Unfair Advantage: denaro, intelligenza, fortuna, formazione e status. Una mentalità di crescita per superare le disuguaglianze.

Scopri tutto

Come puoi fare crescere da subito la tua azienda B2B?

Completa ora il test gratuito: Cosa mi serve per crescere.
Identifica le aree maggiormente scoperte e ottieni una serie di strategie efficaci che puoi applicare subito nella tua azienda B2B!
Non è richiesto un indirizzo e-mail.

Hai bisogno di contattarci,
o vuoi prenotare una call?

Inserisci i tuoi dati nel modulo, ti contattiamo noi!

Joe Fontana consulting di Giorgio Mattiello

P.IVA 04187310240 - C.F. MTTGRG86P24A471W

Via Asiago 77, 36022 Cassola (VI)
Contattaci